Protesta pendolari in ferrovia.

Trasporto ferroviario locale: il Veneto ha le linee peggiori d’Italia

“Questo tentativo di scaricare ogni responsabilità sul disservizio ferroviario, manifesto e prolungato, in Veneto da parte di Zaia e di […]

“Questo tentativo di scaricare ogni responsabilità sul disservizio ferroviario, manifesto e prolungato, in Veneto da parte di Zaia e di Chisso al solo gestore è una beffa”. A dirlo è Laura Puppato, senatrice del Pd. “E farebbe sorridere se non producesse rabbia e lacrime negli utenti. Tutti, pendolari compresi. Il fallimento della politica sulla mobilità in Veneto non può essere scaricata né ridimensionata o negata viste le relazioni dettagliate presenti agli atti del Consiglio regionale e la recentissima motivata graduatoria di Legambiente che inserisce la nostra Regione tra le peggiori d’Italia. Per trovare delle spiegazioni alla situazione attuale basta fare un rapido collegamento tra la spesa irrisoria in Veneto per i treni e la cifra vicina al miliardo stanziato negli ultimi 10 anni per il trasporto su gomma. Sono scelte indiscutibili con le relative conseguenze di scadente servizio e insufficienza del trasporto ferroviario di cui non ci si può affatto stupire. Come pensare di spendere meno della metà degli altri e avere un servizio identico? Una pia illusione di cui, onestamente, vista la manifesta malafede, siamo tutti stanchi”.

27 dicembre 2013

Lascia un commento