Poliambulatori del Quartier del Piave: lo smantellamento è in atto grazie al silenzio della Regione

Venezia, 19 ottobre 2011 L’impressione è che sia in atto un gioco dei bussolotti, dove alla fine tutti sono colpevoli […]

Venezia, 19 ottobre 2011

L’impressione è che sia in atto un gioco dei bussolotti, dove alla fine tutti sono colpevoli e nessuno è colpevole. Anche se qualcuno fa finta di non accorgersene, dopo ben 9 mesi dalla presentazione di una mia interrogazione, la Regione Veneto, ovvero Luca Zaia e gli assessori competenti Luca Coletto e Remo Sernagiotto, non hanno ancora dato una risposta sul futuro dei servizi sanitari e i poliambulatori attualmente ubicati nell’area dell’ex Ospedale Del Soligo. La realtà è che in queste settimane, grazie alla riduzione delle prestazioni e delle visite, è in atto una dismissione silenziosa. Noto con amarezza che ai colleghi della maggioranza Lega-Pdl che siedono in Regione non interessa affatto il destino delle comunità del Quartier del Piave che, tra l’altro, sono amministrate da giunte dello stesso colore politico. Preoccupante è anche il silenzio dei vertici dell’Ulss 7. Nei prossimi giorni concorderemo con i circoli del Partito Democratico di Pieve di Soligo e di Farra di Soligo un’iniziativa forte sul territorio per costringere l’Ulss 7 e la Regione a rispondere e a dare certezza sia agli operatori sanitari, sia agli utenti che non possono vedersi sottratti dei servizi così importanti.

Lascia un commento