Noveservizi dell’Usl 9 di Treviso: pronta un’interrogazione e una segnalazione alla Corte dei Conti

La Noveservizi è una società di servizi «in house» dell’Usl 9, socia al 100% che, dopo lo scandalo Bolzan da […]

La Noveservizi è una società di servizi «in house» dell’Usl 9, socia al 100% che, dopo lo scandalo Bolzan da quest’anno avrà il compito di affiancare i dipendenti Usl nella progettazione di un sistema di controllo di gestione specifico «per l’area delle risorse umane», ma anche «nell’attività di controllo interno sulle procedure amministrativo-contabili». Insomma, soldi dei contribuenti per controllare che non avvengano altre ruberie contabili.
Per questo motivo presenteremo in Regione una interrogazione e partirà anche una segnalazione alla Corte dei Conti. L’Usl 9 ha creato una nuova società e pagherà la cifra spaventosa di quasi 2,5 milioni di euro per controllare… se stessa: è veramente indecente che dirigenti profumatamente pagati non siano in grado di mettere in evidenza da soli anomalie nei processi elettronici e non possano trovare strumenti per garantire l’operato dei loro subalterni, in una catena di comando che dovrebbe garantire ogni prelievo e ogni incasso. Se questa spesa verrà considerata dalla Regione accettabile e coerente allora aspettiamoci un moltiplicatore di spesa per tutte le dirigenze “timide e paurose”: laddove vi siano dubbi sul lavoro dei sottoposti niente di meglio che scaricare su una società all’uopo costituita il controllo di ogni cosa. Ma allora che ce li teniamo a fare, pagandoli così tanto, dirigenti che non si assumono alcuna responsabilità? Insomma, qui si fugge dal proprio compito e si addebita all’Usl e quindi alla sanità del Veneto oneri che sono propri dei ruoli rivestiti. Chiedo uno stop all’iniziativa. Paga Pantalone: non ci stiamo, si proceda a licenziare i dirigenti di questa Usl.

Lascia un commento