Emotrasfusi

Laura Puppato: “Sulle emotrasfusioni le competenze sono regionali”.

“Il Ministero della Salute ha risposto ad una mia interrogazione sulla querelle che contrappone lo stato con la Regione Veneto […]

“Il Ministero della Salute ha risposto ad una mia interrogazione sulla querelle che contrappone lo stato con la Regione Veneto sugli indennizzi a chi ha avuto danni permanenti per emotrasfusione, è chiaramente detto, così come già affermato dalla Ragioneria di Stato, che la competenza è regionale, dal momento che siamo in un sistema sanitario federale”. Così Laura Puppato commenta la decisione della Regione Veneto di adire contro lo Stato centrale per avere da questo le somme necessarie agli indennizzi. “Come è ben esplicitato nella risposta – è compito delle Regioni porre in essere gli opportuni interventi finalizzati all’erogazione dell’indennizzo e all’adeguamento dello stesso al tasso di inflazione programmato per la componente indennità integrativa speciale -, mentre per coloro che hanno subito un danno prima del 2001 lo stato centrale sta già provvedendo ad erogare l’indennizzo” ha continuato la senatrice “il Veneto, è bene ricordarlo, è l’unica regione del centro-nord che non ha ottemperato ai propri obblighi ed è affiancata solo da Abruzzo e Calabria, nel paese”. “Le vittime delle bagarre interne al centrodestra veneto sono i cittadini, in questo caso persone che hanno già subito un danno grave dallo Stato, mentre altre regioni hanno trovato i mezzi e i fondi per aiutare chi ne aveva il diritto, senza perdersi in inutili polemiche. Già una legge del 2001, quando la Lega Nord era al governo, impone alle regioni il passaggio delle competenze e quindi degli indennizzi. Mi auguro che non si utilizzi questa situazione tragica per la far campagna elettorale, ma si risolva in maniera definitiva il problema, assumendosi le proprie responsabilità” ha concluso l’ex-sindaco di Montebelluna.

Roma, 14 marzo 2014

Lascia un commento