Il Consiglio dei Ministri impugna Legge Finanziaria Regionale: “Stop ai dilettanti al potere”

Venezia, 19 maggio 2011 “Per Zaia si tratta di uno schiaffo clamoroso che viene dal suo stesso governo ‘amico’ e […]

Venezia, 19 maggio 2011

“Per Zaia si tratta di uno schiaffo clamoroso che viene dal suo stesso governo ‘amico’ e che dimostra come lui e la sua squadra non abbiano la sufficiente competenza per governare questa Regione senza compiere scivoloni che mettono spesso e volentieri la nostra regione fuori dai confini delle leggi”.

Questo il commento della capogruppo del PD in Consiglio regionale, Laura Puppato, alla notizia dell’impugnazione da parte del Consiglio dei Ministri di alcuni provvedimenti contenuti nella legge finanziaria regionale 2011.

“Dal Consiglio dei ministri arriva la conferma di quanto stiamo denunciando da mesi: il presidente e gli assessori, senza contare i gruppi di maggioranza, continuano a proporre e/o approvare provvedimenti illegittimi: è stato così con la questione della caccia e con altri articoli della stessa legge Finanziaria che grazie ai nostri emendamenti eravamo riusciti a far correggere. Per non dimenticare  – conclude Puppato – l’ultima ciliegina sulla torta della delibera sulla riduzione delle spese amministrative negli enti: una patacca gigantesca che non rispetta neppure la legge del Ministro Brunetta.

E’ ora di finirla con questi continui errori e con i dilettanti al potere: serve invece recuperare un po’ della competenza e della dignità dei veneti”.

Lascia un commento