Grandi navi

Grandi Navi, governo intervenga per limitarne il transito

“I ministri dell’Ambiente Gianluca Galletti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi, se non lo stesso Premier Matteo Renzi, intervengano con un […]

“I ministri dell’Ambiente Gianluca Galletti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi, se non lo stesso Premier Matteo Renzi, intervengano con un apposito provvedimento per limitare il passaggio delle grandi navi nei Canali di San Marco e della Giudecca, in considerazione dell’unicità assoluta di Venezia e della sua laguna. Questo, sulla scorta dell’ordine del giorno approvato all’unanimità dal Senato il 6 febbraio e delle preoccupazioni espresse dall’Unesco in merito alla tutela dei siti patrimonio dell’umanità della Laguna di Venezia e del bacino di San Marco”. Lo dice la senatrice del Pd Laura Puppato, che insieme con il collega Felice Casson ha presentato un’interpellanza urgente a Palazzo Madama rivolta al governo.
“Come sappiamo – prosegue Puppato – il Tar del Veneto ha disposto la sospensione dell’ordinanza della Capitaneria di Porto di Venezia che, in attuazione del decreto Clini-Passera del 5 novembre 2013, limitava progressivamente l’accesso delle Grandi Navi nel Canale di San Marco e della Giudecca, considerati siti dall’equilibrio ambientale delicatissimo. Secondo il Tar, mancherebbero infatti sia l’indicazione di una via alternativa che un’adeguata attività istruttoria preliminare per identificare i rischi connessi al traffico nei canali. Eppure il Senato ha approvato il 6 febbraio, a conclusione della discussione di mozioni sul transito delle grandi navi nella laguna di Venezia, un ordine del giorno che, in relazione al traffico crocieristico di Venezia e in particolare al divieto di transito dei traghetti nei Canali di San Marco e della Giudecca e all’ipotesi di ampliamento del Canale della Contorta, ha impegnato il governo ad assicurare che tutte le soluzioni siano comparate e considerate in sede di valutazione ambientale, attraverso un processo trasparente e partecipato e sentita la Commissione per la salvaguardia di Venezia e a porre al centro della valutazione comparativa alcuni parametri come la compatibilità ambientale, la reversibilità, l’impatto economico, la sostenibilità nel lungo periodo. Il Senato ha inoltre impegnato l’Esecutivo a concludere questa valutazione entro 3 mesi e ad effettuare nel più breve tempo possibile e utilizzando la normativa vigente i lavori conseguenti. Sulla scorta di questo impegno già assunto – conclude Puppato – chiediamo un intervento immediato del governo per limitare il passaggio delle grandi navi nella laguna”.

Roma, 18 marzo 2014

Lascia un commento