Fondo farmaci oncologici nel riparto 2011: interrogazione sulla differenza di assegnazione tra l’Ulss 7 e l’Ulss 8

Venezia, 17 giugno 2011 Una differenza troppo evidente che merita un chiarimento. Nel riparto 2011 della sanità veneta la voce […]

Venezia, 17 giugno 2011

Una differenza troppo evidente che merita un chiarimento. Nel riparto 2011 della sanità veneta la voce relativa al fondo farmaci oncologici vede un’assegnazione quasi doppia all’Ulss 7 di Pieve di Soligo rispetto all’Ulss 8 di Asolo. Alla prima sono stati destinati 1,5 milioni di euro, alla seconda solamente 800.000 euro. Tenendo presente che la popolazione (dati 31 dicembre 2009) residente nell’Ulss 8 è addirittura superiore di 30.000 abitanti rispetto a quella residente nell’Ulss 7 (250.762 e 218.853), tale divario è ancora più rimarchevole. A meno che non si tratti di un problema contabile, e quindi tecnico, oppure della presenza di una particolare specializzazione nella cura oncologica, delle due l’una: o l’Ulss 8 è stata penalizzata oppure nell’Ulss 7 la situazione epidemiologica in questo ambito è più critica.

Pertanto, con un’interrogazione alla Giunta Regionale, Laura Puppato, capogruppo del Partito Democratico, ha chiesto alla Giunta Zaia e all’assessore alla Sanità Luca Coletto quali siano i criteri in base ai quali viene determinata la ripartizione del “fondo farmaci oncologici” alle Aziende sanitarie del Veneto; quali siano le ragioni che determinano la differenza di importo assegnato fra l’Ulss di Pieve di Soligo e quella di Asolo; se è stata verificata la regolare rendicontazione alla Regione da parte delle Ulss in questione della somministrazione di farmaci oncologici; quali siano, in ambito oncologico, i dati epidemiologici degli ultimi cinque anni relativi alle due Aziende sanitarie. 

 

Lascia un commento