Dimissioni di Orsoni atto dovuto, ma ora si fermi macchina del fango

“Le dimissioni di Orsoni sono un gesto doveroso nei confronti di Venezia, l’ultimo atto di un brav’uomo innamorato della propria […]

“Le dimissioni di Orsoni sono un gesto doveroso nei confronti di Venezia, l’ultimo atto di un brav’uomo innamorato della propria città e che l’ha amministrata bene” così Laura Puppato commenta le dimissioni del Sindaco di Venezia. “Ha certamente commesso un errore, probabilmente fidandosi di alcune persone che non lo meritavano, nel caos di una campagna elettorale può succedere, ma non per questo sono tollerabili gli attacchi vili ad un uomo in difficoltà, non possiamo dimenticare la sua rettitudine nell’affrontare il Consorzio e Mazzacurati, nel difendere l’Arsenale, non possiamo dimenticare la storia di una persona al servizio della comunità e della legge” ha continuato la senatrice, spiegando: “Errare è umano, ma sulla mancanza di volontarietà metterei la mano sul fuoco, o non si spiegherebbero poi questi 4 anni, è giusto che chi fa politica sia scandagliato ai raggi X e si usi un metro di giudizio molto duro, ma la macchina del fango, partita ora come in altri casi, penso all’ex-Ministro Idem, è veramente eccessiva”. “A Orsoni va tutta la mia solidarietà e stima, anche oggi, sono certa che saprà farsi perdonare i propri errori, lavorando come ha sempre fatto per il bene di Venezia” ha concluso.

Lascia un commento