sonia-masini

La Masini esce allo scoperto: voto la Puppato

Quasi in extremis, la scelta di Sonia Masin, Presidete Provincia Reggio Emilia di votare Laura «per una donna vera che ha il coraggio di sfidare»

REGGIO. Dice di aver riflettuto parecchio. E in effetti, il coming out Sonia Masini lo fa a 4 giorni dal voto sulle primarie. Ma sarà Laura Puppato il candidato alla corsa per la premiership in quota centrosinistra che la presidente della Provincia di Reggio ha deciso di sostenere.

Chi si aspettava – visti i tentennamenti delle ultime settimane – un’oscillazione verso Matteo Renzi rimarrà “deluso”. La Puppato – fa sapere la Masini – «è una decisione assunta in coerenza con quel che penso. Non sostengo una donna chiunque ella sia, e in questo caso credo che la Puppato sia una donna vera che ha avuto il coraggio di sfidare. Ha osato, anche se sa che dai media non viene data affatto per vincente. Condivido il suo programma, e la sostengo perché finalmente si propone una donna “normale”, che è fuori dagli stereotipi berlusconiani. Con la Puppato, che è pure imprenditrice, si ha un punto di vista differente anche su un Nord che è da valorizzare ma che non è rappresentato dalla Lega».

Detto ciò, tuttavia, la presidente di Palazzo Allende ci tiene a spendere alcune parole anche sugli altri candidati: «Ho riscontrato posizioni convidisibili in tutti. Bersani e Renzi a mio avviso sono complementari». E se l’affermazione suona singolare viste le contrapposizioni e i botta e risposta che caratterizzano anche le rispettive tifoserie, la Masini spiega: «Bersani è un uomo competente e pacato, un candidato di tutto rispetto. Renzi, dal canto suo, imprime una spinta forte al cambiamento anche se a volte lo fa con qualche eccesso. Vanta una esperienza amministrativa importante ma non da fornire garanzie per la presidenza del Consiglio. Oltre al fatto che mostra una certa disinvoltura nel girarsi da tutte le parti…». Non da ultimo, la Masini dice anche di apprezzare le posizioni di Tabacci e Vendola, «il primo di centro, il secondo di sinistra. Perché io sono per il centrosinistra, e mi preme dire basta all’astio tra le tifoserie. E’ un elemento nocivo da cui dobbiamo distanziarci». Ma visto anche il destino della Provincia di Reggio, c’è chi si chiede a cosa miri la Masini in prospettiva: «Intanto, conto di terminare bene il mio mandato. Poi se ne riparlerà».

Lascia un commento