marcon-2

Scuole, Marcon, chi di ignoranza ferisce di ignoranza perisce

Il Sindaco di Castelfranco mi dà dell'ignorante, ma i dati dicono che ad ignorare è lui

Il Presidente della provincia dovrebbe imparare a leggere per intero gli articoli e non fermarsi al titolo, un vizio già presente in altri rappresentanti del Carroccio, sennò è difficile poi giustificare la protervia grossolana usata. Lo insegnano alle elementari.

Quanto ho riportato nell’articolo dopo la visita all’Istituto Sartor, elenca numeri e fatti relativi agli interventi in corso, grazie ai recenti finanziamenti del Governo nazionale e chi, come Marcon, vuole negare che non vi sia un enorme sforzo nel campo dell’edilizia scolastica, può farlo solo negando l’evidenza. Capisco che nella retorica leghista è necessario riaffermare accuse contro il Governo, anche quando manifestamente non vere, ma Marcon dovrebbe ricordarsi di essere anche Presidente della provincia e in quanto tale rimanere fedele alla realtà anche perché entra in corto circuito nel suo stesso inveire, riconoscendo, una riga dopo le accuse di ignoranza (!), i finanziamenti nazionali per l’Istituto superiore di Motta di Livenza confidando che il progetto è stato finanziato perché era di qualità progettuale avanzata, guarda caso proprio come sto chiedendo di fare sull’ist. Sartor.

Queste le parole di Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la riqualificazione dell’edilizia scolastica.

“Sblocco del patto di stabilità, mutui BEI e il finanziamento della legge Buona Scuola: le scuole del territorio di Treviso e provincia hanno potuto usufruire di circa 70 milioni per edifici nuovi o per l’adeguamento di quelli già in uso. Nello specifico, l’Ente provinciale, per le scuole di competenza, ha beneficiato di oltre nove milioni di euro per gli interventi tracciati sul sito cantieriscuole.it. Abbiamo effettuato dei sopralluoghi nei cantieri di Asolo, Crespano del Grappa e Maser, nuovi istituti realizzati grazie ai finanziamenti dello Stato e agli strumenti economici adottati dal Governo dei mille giorni. Non mi stancherò mai di affermare che per la sicurezza delle nostre scuole negli ultimi tre anni sono state investite più risorse che negli ultimi venti. Voglio poi ricordare – continua Laura Galimberti – che la programmazione triennale per interventi di edilizia scolastica è di competenza delle singole Regioni e dal 2018 si riapriranno le graduatorie. Replicheremo l’operazione #Sbloccascuole sia nel 2018 che nel 2019. Si darà sempre priorità ai progetti immediatamente cantierabili”.

Fa bene Laura Galimberti a ricordare che i fondi ci sono, ma potrà usufruirne solo chi è pronto con progetti cantierabili. Ricordo che si sono spesi 85 milioni per un’inutile e faraonica nuova sede e ora si viene a dire che non si è in grado neppure di scrivere i progetti. La domanda è una sola: la provincia di Treviso è pronta? O lascerà che quest’occasione vada perduta non sostenendo istituti di eccellenza come il Sartor?

Tags: , , , , , , , ,

Lascia un commento