DIGITAL CAMERA

Pieno sostegno ai cittadini e alle amministrazioni comunali di Loria, Riese Pio X e Castello di Godego che lottano contro l’impianto a biogas

“L’impianto a biogas di Ramon di Loria alimentato a pollina non presenta elementi di sicurezza. La Conferenza dei Servizi deve […]

“L’impianto a biogas di Ramon di Loria alimentato a pollina non presenta elementi di sicurezza. La Conferenza dei Servizi deve negare l’autorizzazione al progetto”. A dirlo è Laura Puppato, senatrice del Partito Democratico, in merito alla vicenda che sta preoccupando gli abitanti di tre comuni della Castellana. “Non ci sono solo le firme di 2600 cittadini che temono per la salute pubblica, ma anche le decisioni istituzionali. Il fatto che i tre Consigli comunali di Loria, Riese Pio X e Castello di Godego abbiano votato contro la presenza di questo impianto e che persino la Provincia di Treviso abbia espresso parere negativo all’insediamento, dovrebbe indurre martedì prossimo la Conferenza dei servizi a negare l’autorizzazione.

L’impianto ha un carattere sperimentale e sarebbe il primo in Europa funzionante con 100% di pollina, quando al massimo funzionano con il 50%. Non esiste una casistica di riferimento sia per quanto riguarda le emissioni sia per l’effettiva funzionalità. L’Arpav ha ammesso di aver espresso una valutazione tecnica sugli aspetti ambientali, ma senza poter contare sulla conoscenza sperimentale di impianti analoghi.

Questo avrebbe una dimensione che sfiora l’industriale: è infatti da 999KW, una furberia per  evitare la Valutazione di Impatto Ambientale e per farlo funzionare sono necessarie ben 76 tonnellate di pollina al giorno, che risulterebbe prodotta nell’azienda della ditta proponente. Ma è provato che questi impianti non sono sicuri e mancano dati certi sulla qualità delle emissioni di fumi e polveri sottili.

Vi sono dubbi anche sulla localizzazione dell’impianto, praticamente a ridosso del torrente Muson, del “Sentiero degli Ezzelini” che costeggia il fiume e della Zona a Protezione Speciale dei “Prai”, sotto tutela dell’Unione Europea. Il “Sentiero degli Ezzelini” è stato realizzato in collaborazione dai comuni di Castelfranco Veneto, Castello di Godego, Loria e Riese Pio X, con ingenti risorse proprie e fondi europei. Le abitazioni più vicine sono a un centinaio di metri, prossimo è anche il centro di Ramon e l’asilo nido comunale dista circa 450 metri”.

5 gennaio 2014

Lascia un commento