salvini

Lega Nord, Su Festa della Liberazione da Salvini parole ignobili e ignoranti

Associare la Festa della Liberazione al libero utilizzo di armi è segno di ignoranza

Il 25 aprile in piazza per la festa della liberazione dai delinquenti? E’ il caso di dire che Salvini non sa quello che dice e che ha pronunciato, da ignorante, parole ignobili. Proprio la vicenda che il leader della Lega cita, ovvero l’assoluzione in appello del tabaccaio Franco Birolo che a Padova nel 2012 uccise un ladro nel suo negozio, dimostra che le sue esternazioni sguaiate affinché si approvi una nuova legge sulla legittima difesa sono strumentali. L’ordinamento penale italiano non potrà individuare tutte le fattispecie e far corrispondere ad ogni fatto una pena predeterminata, giacché sta proprio al giudice valutare e discriminare caso per caso. La difesa non sempre è legittima e la reazione deve essere proporzionata al reato, questo è certo e di questo terremo conto per qualsiasi modifica delle pene.

Quel che Salvini vuole è il far west, in cui ognuno sia libero di armarsi e farsi giustizia da sé. Gli ricordo che, ovunque è applicata, la libera circolazione delle armi è correlata all’aumento della criminalità, dei delitti e degli incidenti mortali. Diversa è la legittima esigenza di velocizzare la giustizia, per cui l’Aula del Senato approverà a breve il ddl penale che contiene una serie di misure per restringere, per esempio, la possibilità di ricorrere in appello. Una domanda sorge poi spontanea: ma il leader del Carroccio conosce la Festa della Liberazione? Ha mai partecipato? Credo di no, altrimenti non avrebbe indetto una manifestazione a favore della violenza proprio il 25 aprile.

Tags: , , , , ,

Lascia un commento