PD

Io m’iscrivo al Partito Democratico – Tesseramento 2013

Cara democratica, caro democratico, come saprai in queste settimane si stanno decidendo le regole per il congresso del PD. Infatti, […]

Cara democratica, caro democratico,

come saprai in queste settimane si stanno decidendo le regole per il congresso del PD. Infatti, a partire dal prossimo autunno, saranno rinnovati tutti gli organi del partito ed eletti, nell’ordine, i segretari di circolo, i segretari provinciali, i segretari regionali e il segretario nazionale.

Come noto, io e molti altri democratici chiediamo da tempo un congresso aperto al quale possano partecipare non solo gli iscritti, ma anche gli elettori e i simpatizzanti del PD. Aperto significa che il congresso non dobbiamo celebrarlo nelle segrete stanze, ma facendo entrare nei circoli quei pezzi della società civile che ci possono “contaminare” in maniera positiva. Un concetto che ispira anche il documento Il Partito Democratico che meritiamo. Appunti di viaggio verso il congresso che ho pubblicato a maggio e che è stato largamente condiviso.

Tuttavia, con molta probabilità, solo il segretario nazionale sarà scelto da tutti attraverso lo strumento delle primarie. Gli altri livelli territoriali – segretari di circolo, provinciali, regionali e relative assemblee – saranno eletti solo dagli iscritti. Pertanto, per scegliere i propri rappresentanti e per indirizzare la politica del PD a livello locale, è importante rinnovare la tessera e invitare altre persone a iscriversi. Questo consentirà di ampliare la base della nostra democrazia interna. In caso contrario, saranno sempre in pochi a prendere le decisioni.

Iscriversi al PD o rinnovare la tessera è molto semplice. Puoi rivolgerti direttamente al segretario di circolo del tuo luogo di residenza (trova il circolo più vicino a te); l’iscrizione avviene presso la sede del circolo mediante la sottoscrizione e il ritiro della tessera. Oppure puoi compilare la richiesta d’iscrizione sul sito del Partito Democratico e verrai ricontattato dalla struttura territoriale competente nel più breve tempo possibile.

L’importante è iscriversi prima che si apra la fase congressuale vera e propria, prima della pausa estiva. Questo per evitare che, in presenza di un regolamento troppo restrittivo, possano  partecipare e votare al congresso solo coloro che si sono iscritti prima di una determinata data.

Deve valere il principio: m’iscrivo al PD, vedo, voto, scelgo.

Grazie. Un caro saluto.

Laura Puppato

Lascia un commento