GOVERNO, CONTE LA PRIMA BUONA NOTIZIA, MA PROGRAMMA È UN CAOS DI PROMESSE IMPOSSIBILI E SCHIZOFRENIA

Giuseppe Conte un ottimo nome, ma come farà a guidare un'alleanza M5S-Lega?

La possibilità che Giuseppe Conte diventi premier, con la sua storia politica e la sua competenza sono gli unici elementi positivi dopo l’avvio di questo sgangherato duopolio Lega-5Stelle. Io appartengo alla vecchia guardia, considero importanti le persone; non i clic, non le promesse irrealizzabili e contraddittorie, le idee infatti viaggiano sulle gambe degli uomini e delle donne e divengono così azioni, più o meno positive, in virtù di come le si traduce… Come italiana, prima ancora che militante ed ex parlamentare del PD, devo, voglio essere speranzosa, il mio Paese non può permettersi la mera applicazione di un contratto che definisco una linea piatta e molto schizzata o almeno curvilinea, sul cui rischio e contraddittorietà si sono già espressi pesantemente spread e mercati.

Infatti, se questa figura sarà un Premier e non il mero esecutore di tale contraddittoria scrittura definita pomposamente “contratto”, dovrà occuparsi di dare a quella linea piatta, corpo e sostanza, ovvero definire le priorità in relazione alle risorse e in relazione alle volontà. Questo è  il fare politica obbligatorio per il Paese. Chi svuoterà quel ruolo ha in odio la politica, ovvero le scelte sensate e produttive per il Paese. Oggi devo  sperare dopo i passi falsi fin qui compiuti da Lega e 5stelle, che il prof. Giuseppe Conte, uomo da sempre di centro-sinistra, non dimentichi l’importanza della sua figura, del suo ruolo dentro l’assetto istituzionale italiano. Dunque auguri a Giuseppe Conte per tutti noi, italiani. Lo attendiamo alla difficile prova.

Tags: , , , ,

Lascia un commento