Renzi Senato

Fiducia a Matteo Renzi, sia il governo capace di mettere al centro del discorso le politiche ambientali

“Voterò la fiducia al governo perché sento su di me e sul PD la responsabilità di dare risposte al paese […]

“Voterò la fiducia al governo perché sento su di me e sul PD la responsabilità di dare risposte al paese e di aprire una stagione di riforme. Non ci sto a sedermi in riva al fiume ad aspettare il corpo del paese, non ci sto a giocare al tanto peggio tanto meglio, né a sacrificare il bene comune a qualche punto in più nei sondaggi. Metto la faccia, come tutto il PD, davanti agli Italiani, siamo quelli che si assumono la responsabilità di governare il paese” così Laura Puppato a margine del voto in Senato “Adesso è tempo di scelte chiare, non più quello del compromesso, dobbiamo ripartire dalle politiche sulla mobilità, sul territorio e sulla digitalizzazione delle città, per trasformarle in reti di cittadini. Su queste scelte si misurerà la capacità del governo di rappresentare la rinascita del paese, dobbiamo cercare di sfruttare le potenzialità insite nella bellezza italiana, che è unica al mondo. Oggi parlare di politiche ambientali significa sviluppo economico, significa lavoro e benessere, una nuova visione del rapporto con il territorio dev’essere base di partenza di ogni altra politica, non si può più ridurre l’ambientalismo ad una casella da oscurare”. Sulle molte voci che la vedono Sottosegretaria: “Non farò mai mancare il mio impegno, a prescindere che io sia chiamata a partecipare all’esecutivo o no. Matteo Renzi sa di avere in me un’amica, nel vero senso della parola. Non siamo sempre in accordo, anzi, ma non è mai mancata la stima reciproca e da domani dialogherò con lui e gli altri ministri per trovare assieme la giusta via per il paese. A prescindere dagli interpreti è importante che lo spettacolo venga bene. Ad ogni modo, se sarò chiamata a farlo, non lesinerò il mio impegno per il paese, in un ruolo o nell’altro”.

Roma, 24 febbraio 2014

Lascia un commento