Province

Abolizione delle province? Una carnevalata della Lega per recuperare qualche voto

“Va bene che in campagna elettorale siamo abituati a sentir promettere di tutto e di più, ma sentire che Maroni […]

“Va bene che in campagna elettorale siamo abituati a sentir promettere di tutto e di più, ma sentire che Maroni garantisce il taglio delle province, quando soli tre mesi fa la Lega in Veneto si è opposta con tutte le sue forze alla proposta di accorpare le provincie e chiedere che il governo nazionale creasse città metropolitane grandi quanto i due grandi poli industriali di cui il Veneto è dotato, è cosa che va al di là della stessa consueta propaganda”. Lo afferma Laura Puppato, capolista al Senato del Pd in Veneto. “L’abolizione delle province tramite modifica costituzionale, come si legge nel programma della Lega, infatti cozza pesantemente con la battaglia portata avanti fino a qualche giorno fa da Muraro e Zaccariotto e con l’affossamento a dicembre, a opera di Pdl e Lega del decreto Monti, che prevedeva accorpamenti in macroaree, con risparmi per 500 milioni. L’impressione, visto il periodo, – ha concluso Puppato – è che ci troviamo di fronte a una nuova carnevalata, ideata per recuperare qualche voto e pronta a essere messa da parte dopo il 25 febbraio con l’arrivo della quaresima”.

Lascia un commento