green

Greenpeace ha ragione, puntiamo su green e blue economy!

Laura Puppato interviene sulla campagna di Greenpeace che chiede ai politici scelte precise in materia di ambiente e di energia pulita.

“Ho visto con piacere la campagna nazionale lanciata da Greenpeace che chiede ai politici scelte precise in materia di ambiente e di energia pulita, invitando a non andare a votare coloro che non si esprimono con chiarezza su questi temi”. Lo afferma Laura Puppato, capogruppo Pd alla Regione Veneto e unica donna candidata alle primarie del centrosinistra, che ha messo al centro del suo programma la green e la blue economy.

“Potenziare la Green Economy e sviluppare le tecnologie della Blue Economy, – ha detto Puppato -  significa non solo salvaguardare ambiente e territorio ma anche creare nuovi posti di lavoro ad alto contenuto intellettuale”.  

“Una delle ragioni che mi hanno spinto a candidarmi – ha proseguito – è stata proprio la preoccupazione per l’ambiente.  Nessuna delle proposte politiche che conosciamo, infatti, presenta una strategia del riequilibrio in chiave ambientale. La politica del passato ci ha lasciato un debito pubblico anche nei confronti del nostro pianeta, consumando le risorse disponibili: abbattere questo debito producendo energia pulita e riducendo significativamente i consumi è per me una priorità irrinunciabile. Per questo – ha concluso Puppato –  non posso che aderire pienamente all’iniziativa di Greenpeace e per questo ho risposto con nove convinti sì al questionario sulle politiche energetiche che hanno inviato a tutti i politici.”

Lascia un commento